Campagna in corso

"La follia sale in cattedra" - Un progetto per combattere lo stigma legato alla malattia mentale 


Capita spesso di immergersi nella lettura di romanzi polizieschi che hanno squilibrati per protagonisti, di assistere a serie televisive in cui la follia la fa da padrona, o di leggere quasi morbosamente gli articoli di cronaca relativi a vicende psichiatriche. Eppure, anche i migliori scrittori, sceneggiatori e giornalisti alimentano un’immagine della follia spesso poco aderente alla realtà. La finzione, consapevolmente o meno, ci difende e ci tiene a distanza dalle persone che soffrono sul piano psicologico: la malattia psichiatrica, infatti, fa paura, perchè suona come qualcosa di particolarmente sconosciuto.Quando un professionista racconta di una malattia mentale dal suo punto di vista, la vede spesso come una raccolta di disabilità, di qualcosa che c’è “in meno”, rispetto alla condizione normale. Per sfatare questa situazione, il Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia propone un progetto dal titolo “La follia sale in cattedra”, da un’idea del professore Pierluigi Politi, Ordinario di Psichiatria dell’Università di Pavia.

Il progetto intende affidare la narrazione della follia a chi la vive in prima persona, così da consentire a tutti noi di capire quanto abbiamo in comune e quanto possiamo condividere. Le persone che soffrono di una malattia mentale, nascondono spesso capacità insospettate, e possono essere, a volte, i migliori insegnanti rispetto alla loro condizione.

Con una donazione minima di dieci euro è possibile finanziare “seminari di insegnamento” tenuti da persone che hanno attraversato una stagione di malattia mentale e di compromissione della loro salute, ne hanno guadagnato consapevolezza e sono in grado di trasmettere questa esperienza a studenti, professionisti del settore e a chiunque fosse interessato.

Il progetto “La follia sale in cattedra” verrà presentato venerdì 20 Maggio a partire dalle ore 17.30 presso l’Aula del ‘400 dell’Università di PaviaAd accompagnare l’iniziativa diverse esperienze artistiche: dall’esposizione delle tele dell’artista Francesco Maria Bibesco, alle musiche della Big Dive Band, un eterogeneo ensemble musicale, formato da studenti, pazienti e docenti dell’Università di Pavia, diretta da Tito Mangialajo Rantzer, che per l’occasione propone un repertorio di brani standard jazz, con musiche di grandi autori che hanno fatto la storia del genere. Segue l’aperitivo nella splendida cornice del Cortile delle Magnolie. La serata si concluderà con il concerto del cantautore genovese Paolo Gerbella, autore di “Io, Dino”. L’album è interamente dedicato alla figura del poeta Dino Campana, uno dei più grandi emblemi di “follia geniale” della prima metà del Novecento.

 

Programma delProgetto-Follia-01la serata venerdì 20 maggio  - Aula del '400 - Università di Pavia
ore 17.30: Presentazione del Progetto “La Follia sale in cattedra
ore 18.00: Esposizione tele di Francesco Maria Bibesco con musiche della Big Dive Band
ore 19.15: Apericena
ore 20.30: Concerto del cantautore Paolo Gerbella (autore di “Io, Dino”, album ispirato allo scrittore Dino Campana)

video della campagna

video – La follia sale in cattedra

video – La follia sale in cattedra

Il video è il breve racconto per musica e emozioni dell’idea che sta alla base del progetto “La follia sale in cattedra” promosso dal Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia da un’idea del professore Pierluigi Politi, ordinario di Psichiatria dell’Università di Pavia.
Il progetto “La follia sale in cattedra” sarà presentato venerdì 20 Maggio a partire dalle ore 17.30 presso l’Aula del ‘400 dell’Università di Pavia.

La follia sale in cattedra- spot
video Pierluigi Politi

video Pierluigi Politi

Quando un professionista racconta di una malattia mentale dal suo punto di vista, la vede spesso come una raccolta di disabilità, di qualcosa che c’è “in meno”, rispetto alla condizione normale. Per sfatare questa situazione, il Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia propone un progetto dal titolo “La follia sale in cattedra”, da un’idea del prof. Pierluigi Politi, Ordinario di Psichiatria dell’Università di Pavia. Il progetto intende affidare la narrazione della follia a chi la vive in prima persona, così da consentire a tutti noi di capire quanto abbiamo in comune e quanto possiamo condividere. Le persone che soffrono di una malattia mentale, nascondono spesso capacità insospettate, e possono essere, a volte, i migliori insegnanti rispetto alla loro condizione.

Il Professor Politi racconta il progetto La follia sale in cattedra - clik per vedere il video
video Paolo Gerbella

video Paolo Gerbella

Il progetto“La follia sale in cattedra” verrà presentato venerdì 20 Maggio a partire dalle ore 17.30 presso l’Aula del ‘400 dell’Università di Pavia. Ad accompagnare l’iniziativa diverse esperienze artistiche aiuteranno a comprendere meglio la portata di questo progetto. In quest’ambito si inserisce il concerto del cantautore genovese Paolo Gerbella, autore di “Io, Dino”. L’album è interamente dedicato alla figura del poeta Dino Campana, uno dei più grandi emblemi di “follia geniale” della prima metà del Novecento.

 

Il cantautore Paolo Gerbella racconta l'album - Io, Dino - click per vedere il video
Francesco Maria Bibesco

Francesco Maria Bibesco

Mostra performance di Francesco Maria Bibesco – Venerdì 20 maggio dalle 17.30, presso l’Aula del Disegno dell’Università di Pavia (Piazza Leonardo da Vinci), nell’ambito del progetto “La follia sale in cattedra”. Casòt: ovvero il caos, l’imprevedibile intreccio di eventi che rende impossibile intravedere l’uscita dal labirinto. L’uscita in realtà non c’è e il Casòt è una condizione esistenziale perenne. Francesco Maria Bibesco utilizza la tela e i colori per dimostrarlo, affida ai suoni e a una sequenza di testi (scritti da Fabrizio Guerrini) il compito di accompagnare i visitatori lungo un percorso emozionale e visivo. Vi aspettiamo a bordo…

informazioni e donazioni

Contatti

Contatti

Ingresso alla serata di raccolta fondi con donazione liberale minima di 10 euro.
Info e prenotazioni: Staff Fundraising: tel:0382 – 984928 – tel:329 – 7893532
Chiama e riservati un posto!
Segui il progetto sulla nostra pagina Facebook

Come Donare

Come Donare

Donare mediante bonifico bancario.
Puoi fare la tua donazione al seguente conto:
IBAN IT56O0504811302000000054714
Beneficiario: Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia
È necessario specificare nella causale: Campagna “La follia sale in cattedra”
È importante lasciare un vostro indirizzo mail al fine di ricevere aggiornamenti sul progetto